Blog Image

Wedding Blog di Sara Porro Wedding Planner

Wedding Blog è un blog ricco di consigli, curiosità, foto e aneddoti per le tue Nozze.

Curerò personalmente ogni aspetto, progettazione, stesura, design e sviluppo del Wedding Blog.
Hai una curiosità? Vuoi un consiglio? Scrivimi! Blog di matrimonio ha la missione di condividere segreti, di scoprire le bellezze legate a matrimoni unici, creativi e personali.
Il Wedding-blog nasce ufficialmente il 17 Gennaio del 2018, ma il mio augurio è che diventi rapidamente un punto di riferimento nel settore, raggiungendo ogni mese migliaia di lettrici e lettori. Su WeddingBlog troverai sentimento, curiosità, aneddoti e un pizzico di cultura e ispirazione per farti vivere un po' di spensieratezza. Un post al mese, con tanti obiettivi e ottimi propositi.

Un dolce saluto,
Wedding & Party Planner Sara Porro

Matrimonio rimandato per Covid-19? Cosa fare il giorno delle Nozze?

Tendenze e Consigli Posted on 15 May, 2020 18:39:57

Parola d’ordine: SEMPLICITÀ!
Le giornate sfarzose e ricche di avvenimenti ‘fuori dal comune’ lasciamole al gran giorno…
Oggi, nel giorno che avrebbe dovuto realizzarsi il nostro Matrimonio, questo sogno tanto atteso, progettato e studiato a lungo dobbiamo prenderci il tempo per Noi, per te e il tuo partner. Probabilmente vivete già insieme dunque potete organizzare in comune accordo questa alternativa giornata. Partite scegliendo un luogo dove poter trascorrere la giornata.

Dove e cosa fare il giorno delle nostre Nozze rimandate?


1. Step
Cercate una grande area verde, una simpatica zona attrezzata con tavoli e sedute o un’area barbecue, oppure il Vostro giardino o quello di una seconda casa, lontana da tutto e da tutti. Una deliziosa radura in campagna assolata, ma dotata di zone ombreggiate dove organizzare un semplice ma indimenticabile pic nic. E’ un’idea senza dubbio informale, ma senz’altro fresca, giovanile e fuori dalla routine quotidiana. Un’altra idea, permessi e spostamenti permettendo, è un angolo romantico in riva alle placide acque di un lago, ma anche un fuga in spiaggia, in uno spazio appositamente selezionato per l’occasione. Che sia mare, montagna o collina l’importante è che sia solo per Voi, un posto particolarmente caro oppure uno totalmente nuovo!


2. Step
Preparatevi. Una bella maschera viso, un bagno rilassante, un filo di trucco e un profumo indimenticabile, magari proprio quello comprato per il gran giorno, così il vostro lui saprà riconoscerlo il Vostro gran giorno e portare alla memoria la giornata splendida che state per trascorrere.


3. Step
Cosa indossare?
Per lei: abito bianco morbido oppure chiaro magari in qualche nuance color pastello. Scarpa flat, ballerina o una sneakers, ideali sotto un vestitino o un jumpsuit.
Per lui: camicia bianca in cotone o leggera in lino, pantaloni comodi; se siete amanti delle bretelle e del papillon, OSATE!

4. Step
Cosa mangiare? Potete sbizzarrirvi! Potete affidarvi ad una Gastronomia che possa prepararvi e confezionarvi d’asporto tutto il necessario. Oppure potete essere Voi i protagonisti dei fornelli! Cucinare qualche torta salata, un’insalata di pasta fredda, qualche mini sandwich, soffici muffin fatti con impegno oppure una crostata con marmellate dal sapore irresistibile! Non dimenticate un frutto e del pane appena sfornato! Il tutto accompagnato da un’ottima bottiglia di Vino, anche se non siete gran bevitori, un brindisi è d’obbligo! Aggiungete un succo d’arancia o di mela e dell’acqua fresca!


5. Step
Preparazione! Anche l’occhio vuole la sua parte, state pensando di organizzare tutto con amore e gusto non potete trascurare l’aspetto della vostra tavola o del vostro piano d’appoggio! Se pensiamo ad un pic nic la prima cosa da cercare sono sicuramente dei bei cestini! Magari quelli della nonna, in vimini, dal sapore un po retrò. Per le stoviglie possiamo recuperare qualcosa di autentico e originale dal vecchio set mai utilizzato, idem per i bicchieri! Diversamente potete optare per stoviglie, posate e shopper compostabili e biodegradabili completamente in cellulosa. Per la scelta dei tovaglioli, data l’occasione speciale vi consiglio quelli in stoffa abbinati o in contrasto con la scelta della tovaglia. Non possiamo dimenticare un grande telo almeno due metri per due dove poter star comodi e su di esso una gran bella tovaglia, colorata e allegra oppure bianca, candida e delicata e disporre su di essa il sontuoso banchetto; aggiungete un paio di morbide copertine, possono sempre tornarvi utili! Vi consiglio di recuperare almeno due cuscini sfoderabili, così renderanno perfetto il vostro relax! Un piccolo mazzo di fiori da campo non potrà mancare, meglio prediligere quelli spontanei, come le margherite, in accostamento a grandi gerbere, spighe di grano, lavanda o splendidi tulipani a seconda della reperibilità e infine un tocco di verde come l’edera ad esempio per un perfetto stile rustico.


Come terminare la giornata? Beh un piccolo giro in bicicletta al tramonto contribuirà a rendere questa giornata oltre che super green, davvero poetica!
Dunque realizzate e personalizzate questi 5 facili passaggi, organizzate il vostro giorno speciale e fatevi trasportare da questa semplice ma romantica idea dallo stile un po’ provenzale, un po’ country e un po’ retrò.

Con amore e dedizione,

Wedding & Party Planner Sara




Le fedi nuziali

Tendenze e Consigli Posted on 18 Apr, 2020 09:58:31

Durante alcune antichissime cerimonie celtiche nuziali, intorno agli Sposi, veniva tracciato un cerchio sul terreno in segno di buon auspicio. Quel cerchio è rimasto nella tradizione, evolvendosi ed assumendo la forma di un anello simbolo di unione eterna, senza inizio e senza fine. In epoca romana l’anello, solitamente in ferro, veniva indossato solo dallo sposo, successivamente fu esteso anche alla sposa. L’uso dell’oro come materiale, al posto del ferro, si deve all’influenza cristiana in quanto l’oro viene da sempre definito come simbolo di eternità.

La fede nuziale fa riferimento alla fedeltà reciproca, mentre la forma circolare simboleggia la loro unione, perfetta e duratura. Dal forte valore simbolico, è sicuramente un gioiello intimo e personale, indossata nell’anulare sinistro per un’antica credenza che riteneva proprio quello il punto di passaggio di una piccola arteria che si irradia verso il cuore. Secondo la tradizione cristiana l’anulare rappresenta il quarto dito invocato dal sacerdote dopo aver fatto l’invocazione della trinità Padre, Figlio e Spirito Santo.

La tradizione indica come consuetudine di incidervi i nomi degli Sposi e la data delle Nozze, atto che risale al Settecento. Ma le alternative possono essere molte, in base al desiderio e alla fantasia degli sposi! Ad esempio: Soprannomi, frasi, messaggi romantici, combinazioni di iniziali intervallate da una “e”, da un “+” o da una “&”, impronte digitali, stati, costellazioni, segni zodiacali, parole o simboli identici o “spezzati” che solo ricongiungendoli riacquistano il vero significato. Tutti, spazio permettendo, abbinati alla data scritta in numeri o in lettere!

O ancora… l’effetto sorpresa! Se non riuscite a prendere una decisione oppure volete sorprendere il/la vostro/a partner allora ho il consiglio giusto per Voi! Scegli la dicitura, il simbolo o ciò che desideri incidere, lasciando l’effetto sorpresa al partner fino al giorno delle Nozze! Deve esserci massima fiducia e conoscersi molto bene, ma la sorpresa sarà garantita!

Il mondo ad oggi suggerisce tantissime varietà sia in termini di forma che di materiale! C’è chi desidera fedi create “ad hoc” per la coppia chi invece parte da un “modello tipo” procedendo con piccole personalizzazioni.

Le fedi d’oro, con il titolo di 750 millesimi, ovvero di 18 carati, sono legate a uno o più metalli per aumentarne la rigidità, le colorazioni dipendono dalla lega abbinata, solitamente si ha un 75% d’oro e il restante è composto da diverse leghe in base alla colorazione che si desidera ottenere:

  • Oro giallo è composto da una prevalenza di oro, e una minoranza di argento e di rame
  • Oro bianco composto anch’esso da una prevalenza d’oro abbinato a argento o palladio
  • Nell’Oro rosso viene utilizzando più rame e meno argento nella lega che si unisce all’oro puro
Fedi RED by My Golden Age
  • Oro rosa è normalmente composto dal 75% d’oro, al 6,5-5% d’argento e al 18,5-20% da rame
  • Nell’oro verde, si utilizza più argento e meno rame nella lega che si unisce all’oro puro 
Oro Verde – Fedi JUNGLE My Golden Age
  • Blu è una lega di oro e di ferro. Un trattamento termico ossida gli atomi di ferro sulla superficie dell’oro e gli dona la colorazione azzurra. È una lega di oro (46%), gallio o indio. Prima di acquistarlo accertatevi di non essere allergiche a questi metalli.
  • Oro nero, a differenza dell’argento o del ferro, non si ossida a contatto con l’aria. Ma l’idea di indossare oro nero piace a molte donne e a tanti designer che realizzano gioielli con questa tonalità scura del metallo.
Oro Nero e Oro Rosa

Per gli amanti delle novità si possono suggerire fedi nuziali alternative e bizzarre come le soluzioni di fedi “glow” ossia fluorescenti creando bagliori al calar del sole, oppure fedi con inserti in pietra, o totalmente in legno riciclato, o fedi in resina, fedi in acciaio, in titanio (anallergico, duraturo ed economico) o addirittura in Platino, il più raro fra i metalli preziosi, che a discapito dell’oro bianco, che tende a ingiallire, e dell’argento, che scurisce, questo materiale si rende particolarmente adatto alla realizzazione delle fedi perché non sarà intaccato dalle faccende domestiche quotidiane. Inoltre il passare del tempo non lo danneggerà e non avrà bisogno di cure particolari. Simbolo di lusso e longevità non è causa di alcuna allergia ed è l’ideale per montare dei diamanti e dare un tocco di originalità alle fedi nuziali.

Esistono svariati tipi di fede, dalla più classica e tradizionale alla più moderna e diffusa:

  • Fede classica, semplice, bombata all’esterno e piatta all’interno, di 4 mm, tendenzialmente personalizzata con diamantino.
  • Fede comoda, perfettamente confortevole, bordi smussati, di forma bombata.
Fede Comoda
  • Fede Francesina, molto sottile, leggermente bombata e piatta all’interno
Fede Francesina
  • Fede Mantovana, larga circa 6 mm, spessa e leggermente pesante
Fede Mantovana
  • Fede incrociata-intrecciata, chiamata “trinity”, composta dall’unione indissolubile di tre cerchi. Modello tricolore dove oro bianco, giallo e rosa si fondono in una perfetta armonia
Fede Intrecciata
  • Fede Sarda, simbolo di fertilità, decorata come un pizzo, con gocce d’oro che ricordano il grano.
  • Fede Flat, forma tonda ma sezione quadrata. “Fede del fidanzamento eterno”, realizzata principalmente in oro bianco, platino, argento o metallo.
Fedi Flat
  • Fede Umbra, caratterizzata da un’incisione particolare, risale al XV secolo. Realizzata solitamente in argento con una particolare incisione al suo interno: “l’amore vola e vuole fedeltà”
Fedi Umbre
  • Fede Etrusca, rappresenta lo stile più antico in quanto l’usanza di scambiarsi tra gli sposi un anello risale proprio agli antichi Etruschi . Queste fedi sono tondeggianti asimmetriche,in oro bianco e giallo , decorate con scritte di buon augurio per gli sposi
Fedi Etrusche
  • Fede Napoletana è una fede particolarissima, che ha un effetto sorpresa, si apre in due parti
  • Fede Diamantata, fascia principalmente in oro bianco con brillanti incastonati lateralmente per lui, esternamente per lei!

Ora tocca a Voi!

Quando vi sposate? Che tipologia di fede indosserete? Scrivetelo nei commenti!

Con passione e dedizione a tua disposizione! 

Wedding & Party Planner Sara Porro



Inviti e Partecipazioni

Tendenze e Consigli Posted on 12 Feb, 2020 15:13:48

La differenza tra inviti, partecipazioni e il Galateo

Wedding Suite Invitation

Esiste davvero una differenza tra partecipazioni ed inviti? I due termini vengono spesso utilizzati per indicare un unico elemento con un unico significato: invitare! Tendiamo a generalizzare la parola “invito”, in realtà c’è una grossa differenza; quei semplici ma importantissimi “cartoncini” potranno essere rivolti agli invitati che verranno solo alla cerimonia di nozze da quelli che parteciperanno anche al ricevimento.

Vediamo nel dettaglio. La partecipazione è l’annuncio del matrimonio e viene dato, in genere, alle persone che si desidera avere solo alla Cerimonia; tale annuncio viene affidato ai genitori solo nel caso in cui non si vive ancora insieme al partner, ad esempio i nomi dei genitori della Sposa vengono collocati in alto a sinistra, i nomi di quelli dello Sposo in alto a destra. Nella formula “classica-antica-tradizionale” si riportano anche gli indirizzi, quindi sulla sinistra avremo quello dei genitori della sposa, che dovrebbe coincidere anche con quello della sposa stessa, sulla destra ci sarà l’indirizzo dei genitori dello sposo ed anche in questo caso dovrebbe coincidere con l’indirizzo dello sposo, ed in centro verrà scritto l’indirizzo della futura “dimora coniugale”. Oggi molte coppie che decidono di convolare a Nozze hanno già dei bimbi, in questo caso l’annuncio viene fatto dal figlio/i in maniera molto informale: “mamma e papà si sposano”. Il galateo impone anche di riportare i cognomi di entrambe, anche se recentemente molte coppie scelgono una formula meno formale in cui compaiono solo i nomi. Una formula più moderna, in cui spesso i futuri sposi già convivono o hanno famiglia, si prevede solo l’indirizzo di questi ultimi scritto al centro.

Gli inviti invece, sono cartoncini “aggiunti” che contengono le informazioni legate al Ricevimento nuziale, dedicate a tutte le persone che vorreste fossero presenti per l’intera durata dell’evento. Si termina sempre con la frase “è gradita conferma”, abbreviabile in RVSP o RSVP dal francese « répondez s’il vous plaît », la quale dovrebbe arrivare almeno entro 20 giorni dalla data delle nozze.

Negli ultimi anni oltre ad annuncio ed invito, è nata l’esigenza di inserire un terzo elemento: la lista nozze. Ovviamente non si tratta quasi più di elementi d’arredo per la casa, ma solitamente in questo terzo cartoncino si indica la meravigliosa ed unica Luna di Miele che si intende realizzare. Può esserci un indirizzo social, un QR code che si collega al Vostro social network preferito oppure al vostro sito, creato appositamente per l’evento, o al sito dell’agenzia viaggi che ha prontamente realizzato un’intera sezione dedicata a Voi e ai Vostri ospiti.

RIASSUMENDO: 1 Partecipazione-Annuncio – 1 Invito – 1 Lista nozze. I vari cartoncini andranno inseriti in una bella busta (magari del colore a tema scelto per il Matrimonio).

Le partecipazioni e gli inviti vanno spediti almeno tre mesi prima della data delle nozze o, meglio ancora, consegnati a mano. Il galateo dice che gli indirizzi sulle buste vanno scritti a mano in bella grafia e non stampati.

Tutti i nomi degli invitati vanno preceduti dalla formula Gent.mo, Gent.ma o Gent.mi. Assolutamente da evitare tutti i titoli (Dott., Ing., Prof. ecc…), unica eccezione i gradi dei militari di carriera. Quando l’invito è rivolto ad un’intera famiglia è sufficiente indicare il cognome, ad esempio Fam. Rossi, e tutti i membri, figli compresi, saranno automaticamente inclusi.

Wedding Tips/ Consigli Utili: NO a bigliettini da visita delle agenzie viaggio inseriti in modo confusionale e sfuso. NO a foglietti anonimi con il vostro conto corrente. SI a originalità e buon gusto. SI a frasi emozionali, aforismi o citazioni nel terzo biglietto. SI a personalizzazione, unicità e originalità.

“La prima cosa che parlerà di Voi, del Vostro stile e del Vostro tema saranno le partecipazioni e gli inviti. Importante è fare tutta la grafica del Vostro Wedding coordinata e coerente comprendendo così i menu’, i segnatavolo, i segnaposto, il tableau de mariage, i libretti messa, i bigliettini delle bomboniere, i chiudibusta, i tags per i gusti dei confetti e tanti, tantissimi altri dettagli! – Come si chiama tutto ciò? Wedding Suite Invitation o Wedding Stationary ossia l’insieme di tutti gli elementi cartacei indispensabili, che caratterizzeranno il Tuo matrimonio!”

Non ci avevi pensato? Noi si, per questo esistiamo! Per semplificare tutta la parte organizzativa, gestionale e creativa del tuo Matrimonio esclusivo. E tu? Come la vorresti? Scrivimi subito!

Con passione e dedizione a tua disposizione! Wedding & Party Planner Sara Porro



New York in 6 Giorni

Tendenze e Consigli Posted on 28 Dec, 2018 15:10:46

La
megalopoli più straordinaria al mondo, il viaggio dei sogni di
moltissimi Sposi e,
tra i tanti, anche il nostro; ecco la nostra super avventura:


giorno:
21|08|18

Atterrati intorno alle ore 12; giro veloce della città con prima
tappa all’incrocio tra la Broadway e la Seventh Ave, ossia il cuore
pulsante di New York, Time
Square
.
Frenetica, inarrestabile, senza dubbio ipnotica e accattivante,
energia pura! Miliardi di colori, di luci, di neon, la piazza che
cambia volto in ogni instante della giornata. Incredibile! Camminando
ci dirigiamo alla seconda tappa, la storica magica stazione
Grand
Central Terminal

con il soffitto a volta, celestiale, con un affresco rappresentante
le costellazioni.


giorno:
22|08|18
Giro
guidato
della
città di Manhattan a
Chinatown, Little Italy, Soho
ecc.
più il giro con il Veliero per vedere “Lady Liberty” ossia
la Statua
della Libertà
,
incredibilmente affascinante come sul grande schermo. Visita al MoMa
(Museum of Mdern Art), celebre per la collezione di arte moderna e
contemporanea. Emozionante vedere opere di Van Gogh, Warhol, Pollock,
Murray e molti altri grandi artisti. Passeggiata sulla Highline,
esempio intelligente di una riqualificazione urbana, un tempo vecchia
ferrovia e ora un parco sopraelevato ricco di vegetazione! Verso il
tramonto ci siamo diretti alla Freedom
Tower,

grattacielo simbolo della rinascita e della resilienza dei
newyorkesi, salendo fino al 102 esimo piano a circa 540 metri
d’altezza. Concludiamo la serata passeggiando per le vie di Brooklyn
ai piedi del maestoso ponte.


giorno:

23|08|18
In
mattinata ci organizziamo per il Contrast
Tour
scoprendo
il
Bronks, Queens e Brooklyn nei
differenti stili e architetture che si mescolano straordinariamente
ed elegantemente alla città e che le conferiscono un fascino
estremo.
Dopo una breve sosta, nel soleggiato pomeriggio ci dirigiamo verso
Central
Park
,
passando per un rapido saluto ad uno dei musei più famosi: il
Guggenheim
Museum.

Scarpe
comode e lunghe passeggiate immersi nel polmone verde della città.
Dopo qualche oretta di fitwalking mi dedico al relax facendomi
guidare dalla guida sportiva del mio maritino sulla barca a remi; ad
un tratto, più che relax, è sembrata una gara di canottaggio tra
nazioni! Divertimento assicurato! Cena tranquilla, giretto
itinerante verso la bellissima Rockefeller
Plaza
e
poi via sul Top
of the Rock,
70
piani sopra
Midtown,
tutta
meravigliosamente illuminata.


giorno:

24|08|18
Sveglia
all’alba per il
Washington tour,
che, superate le infinite code nelle super strade a 6 corsie visitiamo il
Cimitero
Nazionale di Arlington,
i
monumenti commemorativi delle guerre del Vietnam e della Corea, il
colossale Lincoln
Memorial
con
un panorama stupefacente, visita al Campidoglio,
alla Casa Bianca
e
al
Museo Aerospaziale
e
rientro in Hotel


giorno:
25|08|18
Penultimo
giorno nella grande, enorme Mela!
In
mattinata decidiamo di prendere il bus all’aperto, ma distrutta dalla
giornata precedente perdo i sensi per un paio di fermate, giusto per
ricaricare le batterie; pieni di energia scendiamo ai piedi del ponte
di Brooklin e decidiamo di percorrerlo…

E QUI CHE NASCE LA MAGIA!
Qui scopro di essermi innamorata di New York! Talmente lungo da non
vedere la fine, il fascino dei tiranti che si intrecciano l’un
l’altro intersecandosi con i taglienti raggi del sole…Una fila di
mercatini all’inizio del ponte, dove abbiamo preso più di un
souvenir! La camminata “sospesa”, sopraelevata ti permette di
osservare l’incredibile skyline, il bel
fiume e la velocità mischiata a frenesia dei mezzi sottostanti.
Finita
la lunghissima, emozionante, camminata ci dirigiamo verso il 9/11
Memorial
Museum,

un padiglione vetrato collocato in mezzo a due enormi vasche a
specchio quadrate, le quali occupano il perimetro esatto delle
fondamenta delle Twin Towers. Terrore, stupore, commozione e
riflessione ti attraversano nel vedere l’interno del museo e nel
vedere, all’uscita, le due enormi vasche con circa 9 metri di
profondità cinta sui bordi da una cascata simbolica perenne e sul
bordo della vasca un pannello in bronzo dove sono incisi i nomi di
coloro che persero la vita nell’attacco del 2001 e nell’attacco nel
1993 con un’autobomba.

Alzando
lo sguardo ritroviamo il simbolo della rinascita il One
World Trade Center

ossia la Freedom
Tower
e
il pazzesco futuristico
Oculus,
un’incredibile
stazione
che collega Manhattan al New Jersey, inconfondibilmente progettato dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava. Finito
il turbinio di emozioni andiamo alla 12esima strada all’altezza della
46esima per vedere il Museo Sottomarino, Intrepid
Sea, Air & Space Museum
,
che ti permette di fare un incredibile salto nel mondo dei Marines.
Semi
distrutti, per concludere in bellezza la giornata, facciamo una cena
super luxury, seguita da una serata divisa tra il
Museo
delle Cere Madame
Tussauds

e Hard Rock Cafè!


giorno:
26|08|18
Ultimo
giorno, tutto libero, equamente composto da visite e divertimento
facendo shopping e acquisti anche e soprattutto da Victoria’s
Secret, il paradiso della qualità e della stravaganza sulle
lingerie! Tappa obbligatoria da Kleinfeld, storica e lussuosa
boutique di abiti da sposa dove ho ritrovato le mie splendide
scarpine da Sposa décolleté
bianche in raso di seta con fibbia incastonata di pietre, insomma
un’opera d’arte disegnate
(non per me) da Sarah
Jessica Parker, che
splendore!

Siamo
poi saliti sull’affascinante e colossale Empire State Building con
vista mozzafiato, visitato
il gigantesco e infinito MET, Metropolitan Museum of Art,
non basterebbe una settimana
per vederlo tutto con attenzione in tutti i suoi 70.000 mq circa:
imperdibile!

A
seguire siamo saliti sulla magnifica funivia Roosevelt
Island Tramway

(59th St & 2nd Avenue) che collega l’Isola Roosevelt con l’Upper
East Side di Manhattan parallelamente al ponte di Queensboro, breve
ma intensa!

Infine
per concludere questo incredibile viaggio ci siamo rilassati facendo
una mini crociera al tramonto “Statue by Night Cruise”
lasciandoci, ancora una volta, stupefatti e senza parole_

Vi
saluto, con emozione e felicità nel rivivere tutti gli istanti e
scegliere per voi alcune tra le migliaia di foto scattate in questo
nostro magico Viaggio d’Amore!
Wedding
& Party Planner Sara Porro

Consigliati
per Voi:
Honey
Moon – Viaggio di Nozze

Luna
di miele a New York



Luna di miele a New York

Tendenze e Consigli Posted on 28 Dec, 2018 14:07:25

Luna
di miele a New York

New
York, New York…
La
megalopoli più straordinaria al mondo, il viaggio dei sogni di
moltissimi Sposi e,
tra i tanti, anche il nostro! Molte agenzie viaggio consigliano
3/4 giorni di permanenza ma per noi che ne abbiamo fatti ben 6 (a
ritmi frenetici) consigliamo un minimo di 6 giornate!

Atmosfera
e stile urban, ricca di colori e contrasti, profumi e odori uno di
seguito all’altro, pizza, pizza ovunque, gente, tantissima gente e
moltissima organizzazione. Tutti sembrano saper cosa fare e dove
andare. Tutti sembrano essersi ritagliati un posticino in uno spazio
immenso. Dall’alto dei grattacieli sembra tutto immobile, tutto
estremamente calmo, tutto tranquillo e in pace. Poi, scendi in
strada, e per i primi 2 giorni ti senti un attore, o una comparsa,
all’interno di un enorme set cinematografico.

New
Amsterdam
“,
vecchio nome della città, è costituita da 5 interessanti quartieri:
Manhattan, Brooklyn,
Queens, Bronks e Staten Insland
,
con centinaia di musei, migliaia di ristoranti, negozi incredibili,
attrazioni pazzesche e panorami da perdere il fiato.

Il
nostro Viaggio
di Nozze a New York,
ad
esempio, è stato vissuto a pieno senza sprecare tempo, ma
ovviamente nonostante la super organizzazione non c’è stato il tempo
necessario di fare o vedere tutte le cose incredibili che offre la
città come vedere un giro in elicottero sovrastando i grattacieli infiniti, ouno spettacolo all’interno del Teatro per
eccellenza, come Broadway
o nei dintorni come le Niagara Falls
in Canada
, che necessitava 2 giorni
di tempo compreso di pernottamento! Per questo consigliamo di
ottimizzare il tempo e di non lasciare nulla al caso! Soprattutto in
una città cosi’ incredibilmente piena!!

Come
fare? Facendosi seguire dalle Agenzie
di Viaggio
che sapranno consigliarvi
il meglio e affiancarvi in ogni decisione e in ogni tappa della
vostra permanenza. Scoprite qualche consiglio nell’articolo
precedente http://weddingblog.weddingpartyplanner.it/#post6

Abbiamo
visto dalle 3 alle 5 attrazioni al giorno, le 5
cose più belle

a parere mio?
> Percorrere il Brooklyn
Bridge

>
Lo skyline
di Manhattan
visto
da tutte le prospettive possibili
>
Time
Square

>
Giretto in barca a remi in Central
Park Lake

>
Museo delle Cere da Madame
Tussauds

(vedersi di fronte brad pitt non ha prezzo)

Scoprite
nel prossimo articolo tutte le tappe e gli itinerari, giorno per
giorno “New
York in 6 Giorni

E
voi, avete già deciso la vostra meta per il vostro Viaggio
di Nozze
?

Con
affetto,

Wedding
& Party Planner Sara Porro

www.weddingpartyplanner.it

Foto scattata nella frenetica e magica Time Square, our hands



Honey Moon – Viaggio di Nozze

Tendenze e Consigli Posted on 15 Oct, 2018 17:07:42

Honey
Moon – Viaggio di Nozze

“Un
viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo”
LAO-TZU

Il
viaggio di nozze è uno dei momenti più attesi e sognati dalla
maggior parte degli Sposi. E’ il viaggio dell’unione, dell’intimità,
della passione, del relax o dell’avventura, il viaggio della “fuga”
da tutto e da tutti!
Per conservare un ricordo romantico ed
indimenticabile sotto ogni aspetto, la
luna di miele
deve
essere perfetta: dalla
scelta della destinazione, alla tipologia di viaggio, ma sono
soprattutto l’attenzione per i dettagli a fare la differenza!
Ad
esempio, le esclusive cene al lume di candela sulla spiaggia,
crociere romantiche al tramonto, picnic in luoghi naturali
emozionanti, massaggi rilassanti di coppia, nella propria suite o
fronte mare, champagne e frutta in camera… e continue piccole
attenzioni distintive che vi faranno sentire speciali tramite la cura
dei dettagli e la personalizzazione che desiderate. Per questo è
fondamentale affidarsi ad Agenzie
di Viaggio
serie
e professionali, in grado di consigliarvi la perfetta stagionalità
di alcune destinazioni rispetto ad altre e di realizzarvi “il
viaggio perfetto e su misura per Voi”.
Io collaboro con
diverse realtà che possono consigliarvi e seguirvi passo a passo per
realizzare al meglio la Vostra Luna di Miele dei Sogni!

Foto scattata a Santo Domingo, perla dei Caraibi, durante il mio Honey Moon!

Definito
mese e meta e’ bene far presente ai vostri ospiti che volete
realizzare il sogno di un viaggio così importante, dunque perché
non coinvolgerli e informarli già alla consegna del Vostro invito di
nozze!


Un’idea funzionale
potrebbe
essere realizzata dalla stessa agenzia viaggi creandovi un sito
internet dedicato con la descrizione del vostro viaggio;
Un’idea
originale
potrebbe
essere quella di creare un programma di viaggio più o meno
dettagliato con svariati programmi, tappe o esperienze da vivere
durante la vostra vacanza. Così facendo coinvolgerete ulteriormente
i vostri invitati rendendoli partecipi per la realizzazione di un
momento importante per Voi!In più sarebbe splendido e originale
mandare un biglietto di ringraziamento personalizzato, anche con una
foto ricordo, del momento in cui stavate vivendo insieme anche grazie
a loro!
Di
seguito qualche meravigliosa frase che potreste inserire nel vostro
invito della lista nozze!

“Il mondo è un libro, chi non viaggia legge solo una pagina” Sant’Agostino.

“I sentieri si costruiscono viaggiando” Oscar Wild

“Il più bel viaggio è quello che non è stato ancora fatto”
Loick Peyron

E
voi, quale scegliereste?
In
che mese e dove?

Scoprite
nel prossimo articolo,
“Luna
di miele a New York – Come e cosa visitare in 6 Giorni”

Con
affetto,
Wedding
& Party Planner Sara Porro

Consigliati per Voi:
“Le 5 cose più belle da vedere a New York”



L’importanza dei Fiori

Tendenze e Consigli Posted on 04 Oct, 2018 20:55:42

Ogni #stagione ha il suo #bouquet!

L’importanza dei #fiori durante l’organizzazione di un #matrimonio viene spesso sottovalutata!

Un bell’allestimento floreale, un bel bouquet, gli accessori per le #damigelle o perfino le #bottoniere (o fiori all’occhiello) vengono notate eccome, se belle e curate!
Spesso però sono voci che vengono ricordate all’ultimo momento!

Simbologia e Stagionalità di ciascun fiore
Ogni fiore rappresenta una storia, un’emozione o un simbolo, ecco i più comuni:
– Calla: bellezza
– Camelia: grazia e amorosità
– Dalia: abbondanza e riconoscenza
– Fiori d’arancio: fecondità e purezza
– Fiori di pesco: amore immortale e dedizione totale
– Garofano: fedeltà
– Gelsomino: fortuna e denaro
– Giglio: purezza, candore e innocenza
– Girasole: orgoglio, allegria, gioia e vitalità
– Gypsofila: delicatezza e leggiadria
– Lavanda: fortuna, relax e diffidenza
– Margherita: freschezza, tranquillità e candore
– Mimosa: forza e femminilità
– Narciso:desiderio e cavalleria
– Ranuncolo: fascino
– Rosa: amore, passione, devozione e ammirazione

Per chi volesse sposarsi in primavera ad esempio consiglio:
La morbidezza di un fiore come la mimosa, l’estrosità degli anemoni o l’eleganza di gigli, calle, camelie o splendide peonie. E per un bouquet o una composizione fresca, romantica ed “evergreen” vi propongo splendidi papaveri color pastello!

Per coloro che amano il caldo, i colori e le interminabili giornate con magici tramonti, allora decideranno di sposarsi in Estate:
per i matrimoni più rustici, più country, boho o shabby chic potreste optare per spighe di grano, margherite, camomilla, craspedia, fiordaliso, lavanda (utilizzata anche come sostituta per il lancio del riso) e i scenografici girasoli.
Per Spose raffinate e originali opterei per Ortensia, gardenia, dalia, protea (fiore tropicale incredibile; pensate che per un bouquet sarebbe sufficiente un solo fiore, purchè circondato da foliage.)

Chi desidera sposarsi in autunno ama sicuramente le mezze stagioni, clima temperato, cibo raffinato, sapori forti e cambiamenti cromatici sia in cielo che in terra!
Per gli allestimenti sicuramente melograni, uva e pannocchie di mais, ricci delle castagne, agrumi e frutta secca.
Per i fiori consiglio garofani, amaryllis, calendula e amaranto!

Et voilà! Siamo arrivati al magico inverno. L’atmosfere natalizie, il clima rigido, la caldi luci, il soffice cotone, le lunghe candele, la magia del bianco, dell’oro e del rosso o del blu e dell’argento. Se adoro l’inverno è solo per tutto questo!
Sposarsi a Dicembre comporta scelte ben precise, dev’essere più di tutte ben ragionata e studiata perché è tanto bello quanto difficile (soprattutto in caso di nevicate e soprattutto perché spesso le location in questo periodo sono occupate per cene aziendali).
I fiori proposti sono:
in assoluto, il più classico “euphorbia pulcherrima”, nota e celebre con il nome di Stella di Natale. Ranuncoli, simile alla peonia ma decisamente più piccolino. Perfetti e di grande tendenza sono eucalipto, cineraria, pino, abete e steli ramificati di cotone.
Infine le immancabili bacche, perfette per aggiungere un tocco di colore a bouquet e allestimenti: dal grigio delle bacche di Silver Brunia, al verde, rosso, rosa e giallo delle bacche di iperico.

Sotto condivido con voi un bouquet per stagione!

Voi in quale di queste convolerete a Nozze?
Scrivetemi!

www.weddingpartyplanner.it

Wedding & Party Planner Sara Porro



VINTAGE PIN UP WEDDING

Real Wedding Posted on 14 May, 2018 15:37:43

E’ iniziata ufficialmente la stagione
dei matrimoni 2018!

Come promesso vi racconterò alcuni
bellissimi dettagli dei miei matrimoni, cercando un titolo che possa
rappresentarli!

VINTAGE PIN UP WEDDING

Maggio ’18

Stile dell’evento: matrimonio vintage,
un salto nel passato, ispirato agli anni ’50 con un tocco di bon ton!
La

caratteristica principale di un matrimonio vintage è quella di dare
il giusto valore al tempo per le sue doti di irripetibilità e
irriproducibilità dell’epoca in cui sono state realizzate. Perché
il termine “vintage” non indica un oggetto “usato” ma il
valore che l’oggetto stesso ha acquisito negli anni.

Organizzare
un matrimonio in stile vintage,
richiede molta ricerca e
un’attentissima cura dei particolari. Sebbene possiamo mixare
moltissimi elementi differenti tra loro e utilizzare molteplici
materiali, bisogna armonizzarli e calibrarli con cura per ottenere un
risultato perfetto. Per partire con l’organizzazione del matrimonio
abbiamo definito queste caratteristiche e abbiamo fin da subito
individuato il decennio dal quale prendere ispirazione, gli anni ’50!

Anni ricordati
da tutti grazie ad alcuni elementi simbolici e intramontabili come: foulard legati al collo, pois, pizzo,
ballerine o décolletté a
tacco basso,
dettagli rossi, acconciature composte e boccoli ben definiti, trucco
curato e semplice da realizzare!

La Sposa: romantica, frizzante e
solare.

Bridal Look: Per il capo ha optato
un’alternativa al classico velo da sposa scegliendo una splendida
veletta a rete impreziosita con un grande fiore bianco e petali
rossi, portata lateralmente, valorizzando l’acconciatura sul capello
corto di gran carattere.

Il make up deciso e marcato da vera
pin-up, eyeliner nero, ciglia voluminose, lunghe e seducenti e smokey
eyes bronzato, sopracciglia marcate, pelle di ceramica, luminosa e
priva di imperfezioni, un velo di blush e il tocco finale labbra
sensuali valorizzate da un rossetto rosso fragola.

Manicure e nail art rosso scarlatto con
micro swarovski

Wedding dress:
Gli abiti sposa gioiello sono abiti molto particolari e molto luminosi,
estremamente vistosi e favoleggianti. L’abito era caratterizzato da
un corpino molto aderente con bustier a cuore, intarsiato con perline
e punti luce simili ai gioielli principeschi, che seguono trame molto
sofisticate grazie ad un importante pizzo. Gonna ampia e vaporosa,
drappeggiata, realizzata con tessuti come il taffetà, l’organza e
il tulle.

Wedding
Shoes:
décolletté
di vernice, rosso pompeiano dalle linee morbide, lucenti e fiammanti
con fibbia laterale.

Lo
Sposo:
innamorato, impaziente, speranzoso.
Sposo
in tight, formale e di notevole eleganza. Giacca nera con code;
camicia e plastron grigio chiaro in seta con spilla gioiello, gilet
monopetto grigio perla, pantalone dal taglio dritto leggermente
gessato. La
scarpa
classica,
stringata,
in pelle nera.

Il
tocco e il dettaglio della perfezione: cilindro nero e bastone da
tight con pomolo in avoriolina a forma di cilindro.

Tutti
gli invitati e i paggetti indossavano un dettaglio rosso allineandosi
perfettamente al mood del matrimonio.

Allestimento
floreale, Bouquet e Bottoniere realizzati da rose bianche e dettagli
rossi. Anche
al ricevimento l’allestimento era da togliere il fiato!

Botti
in legno, ricoperte da tovaglie in macramè, pizzo e uncinetto,
tronchi e mini tronchi, cassette rustiche e provenzali, centrini,
alzate bianche e tanti altri dettagli rendevano l‘atmosfera rustica e
romantica
. Il profumo della natura in un ampio parco, arricchito da
una grande fontana, tante candele, gazebi in ferro battuto, cuscini e
sedute sparse hanno racchiuso alla perfezione l’essenza degli sposi.

Wedding & Party Planner Sara Porro
www.weddingpartyplanner.it



Next »

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.